Tag Archives: Christmas

Mercatini di natale

tea lightsLa tradizione dei mercati di Natale risale a un tempo in cui gli acquisti all’ingrosso non si facevano nei supermercati, ma bisognava aspettare le fiere organizzate in genere alla scadenza di ricorrenze annuali come ad esempio il periodo dell’Avvento.
Le prime tracce di mercati di Natale risalgono al XIV secolo in Germania e Alsazia con il nome di Mercato di San Nicola. Il primo documento che attesta un mercato di Natale è datato 1434 e cita un Striezelmarkt (mercato degli ‘Striezel’, un dolce tedesco) che ha avuto luogo a Dresda, il lunedì precedente il Natale. Più tardi, durante la Riforma protestante, il nome fu ribattezzato in Christkindlmarkt, per opposizione al culto dei santi. Altri antichi mercati sono quello di Strasburgo che risale al 1570, e quello di Norimberga del 1628.
In Italia, il mercatino di Natale a Bolzano, sorto nel 1990, ha raggiunto negli anni importanti affluenze di visitatori.

  • all`ingrosso – wholesale
  • ricorrenza – recurrence
  • attestare – to certify
  • aver luogo – to take place
  • ribattezzare – rename
  • risalire – to reascend
  • sorgere – to arise out of
  • affluenza – flow
La storia del Panettone – The story of the Panettone

Il panettone, indipendentemente dai gusti personali, è un dolce classico di Natale.
Risale al XV secolo e la fantasia popolare ha creato numerose leggende sulla sua origine, eccone due:

Una storia narra che il ” panis quidam acinis uvae confectus” fosse presentato per la prima volta alla tavola di Ludovico il Moro nel Natale del 1476. Fu ideato dal cuoco Antonio Toni: da allora il “pan di Toni” fu contratto in “panettone”.

Un’altra leggenda racconta di un convento di suore, nel quale la piccola suora cuciniera, suor Ughetta, inventò un dolce per i suoi poveri.
La pasta del panettone viene fatta lievitare più volte con un procedimento piuttosto laborioso che può durare ben oltre le 72 ore per ottenere un buon Panettone a lenta lievitazione naturale da pasta acida. Gli ingredienti principali sono: acqua, farina (occorre una farina forte), burro, zucchero, lievito naturale, uvetta sultanina, cedro candito, scorze di arancio candite, uova, vaniglia e sale.
Una volta veniva preparato solo in casa e prima di infornarlo il capo famiglia lo incideva con un taglio a croce in segno di buon auspicio per il nuovo anno. Anche gli ingredienti avevano un loro significato: l’uvetta simboleggiava soldi, l’arancia amore e il cedro eternità, ovvero salute.

source: www.miocarobabbonatale.it

  • risale – to strech back to
  • narra – to narrate
  • fu ideato da – was the idea of
  • convento di suore – monastery
  • lievitare – to ferment
  • laborioso – laborious
  • uvetta sultanina – raisins
  • incidere – to grave
  • auspicio – omen